Koh Kood. In Thailandia, un’isola che rimane segreta

by Tanja

Spiagge di finissima sabbia bianca, circondate da piantagioni di palme da cocco e acque turchesi. Benvenuti a Koh Kood: uno dei paradisi thailandesi più segreti.

Nel mezzo del golfo thailandese si cela un piccolo puntino chiamato Koh Kood. Non appena l’abbiamo visto ce ne siamo innamorati e avevamo ragione. Due giorni dopo eravamo in viaggio verso questa isola verdeggiante, che ha saputo conquistarci da subito.

A piacerci più di ogni altra cosa è stata l’autenticità di Koh Kood: abitanti amichevoli, intenti nelle loro attività giornaliere, pescatori sorridenti che mostrano fieri il pescato del giorno e community hippy che salutano il sole del mattino facendo yoga. Ma anche spiagge bianche da sogno, tutte per noi e… frullati di mango fresco! Ecco una breve guida di questo angolo di paradiso.

Klong Chao Beach

Una delle migliori spiagge di Koh Kood

Posizione centrale, 800 metri di finissima spiaggia bianca e acque calde e cristalline fanno di Klong Chao Beach la spiaggia più popolare di Koh Kood. Nessun timore, non ci sono spiagge affollate su quest’isola, nemmeno la più famosa. Lungo la spiaggia si trovano i resort più eclusivi di Koh Kood, i cui nomi si ispirano alla fiaba L’Isola che Non C’è: Peter Pan Resort, Wendy The Pool Resort & Tinker Bell (Campanellino) Privacy Resort. La spiaggia si trova a 5 minuti di cammino dal villaggio di Klong Chao, un’area centrale dove si trovano ristoranti lungo mare e pochi negozi con beni di primaria necessità.

Ban Ao Yai

Pranzo a Koh Kood: il pesce più fresco dell’isola

Koh Kood

Un piccolo villaggio di pescatori fatto di tradizionali casette di legno costruite sull’acqua con una passerella di legno che le circonda. Si presenta così il villaggio di Ban Ao Yai This, totalmente isolato dal resto dell’isola fino a pochi anni fa. Una visita all’ora di pranzo è sicuramente un must per scoprire lo stile di vita della gente del posto e incontrare pescatori sorridenti che ti faranno sentire come a casa. Qui, il bellissimo Chonthicha Seafood Restaurant offre il pesce più fresco dell’isola. Così fresco che lo puoi selezionare direttamente dalle vasche di reti situate in mezzo ai tavoli. Pesce, granchi, capesante, non devi far altro che dire allo chef come le gradisci. Se desideri assaporare l’atmosfera autentica del villaggio più a lungo, Chonthicha Seafood offre anche delle camere in affitto, home-stay e gite di pesca-snorkelling a prezzi molto competitivi (chiedi direttamente al ristorante o alla gente del posto!).

Ao Jark Beach

Spiagge segrete a Koh Kood: rilassati all’ombra delle palme da cocco

Per arrivare a Ao Jark segui il cartello per L’Isola che Non C’è. No, non è uno scherzo. Il Neverland Beach Resort esiste davvero ed è l’unico hotel che si affaccia su questa spiaggia. E non poteva avere un nome più adatto. Alla vista di questi 500 metri di baia immacolata, sarà difficile credere di non aver realmente trovato L’Isola che Non C’è. La bellezza della spiaggia di Ao Jark toglie il fiato. Circondata da lussureggianti piantagioni di cocco, questa spiaggia è proprio da cartolina. Come tutti i luoghi più segreti, Ao Jark è ben nascosta e leggermente difficile da raggiungere: solo i motorini posso arrivarci, affrontando 15 minuti di sterrato polveroso e pieno di buche!


View Point Cafè

Aperitivo a Koh Kood: goditi il miglior mojito (con tramonto)

Famoso per il suo autentico “Real Coffee” in stile vietnamita, il View Point Cafè è anche il luogo perfetto per godersi un mojito al tramonto. Il menu offre cibi freschi e fatti in casa, torte deliziose, frullati e lassi (deliziose bevande super rinfrescanti a base di yogurt e frutta fresca). A farmi innamorare è stato il loro riso al mango, tipico piatto thailandese, servito con latte di cocco! Da provare!


Mata Guest House

Dormire a Koh Kood: una guest house tra le mongrovie

Un po’ nascosto nella foresta di Khlong Chao, il Mata Guesthouse offre camere e bungalow tranquilli ed economici, dove rilassarsi e godersi la natura. La colazione è inclusa e la proprietaria, Miss Pla, fa sempre tutto il possibile per aiutare e far sentire a casa i propri ospiti.

A 5 minuti di cammino dal Mata Guesthouse c’è il ristorante del PD Guesthouse – economico e delizioso – e il famoso Bartist. Il PD Guesthouse noleggia motorini per visitare l’isola e le vicine cascate di Khlong Chao, con le sue piscine di acqua dolce circondate da lussureggianti foreste tropicali. Dalla strada, le cascate sono raggiungibili con una breve passeggiata nella foresta – circa 10 minuti – lungo un semplice tracciato.

Circa il 70% di Koh Kood è coperto da antiche foreste tropicali.


COME ARRIVARE SULL’ISOLA DI KOH KOOD:

L’isola di Koh Kood è a 6 ore di bus + 2 ore di traghetto da Bangkok. Puoi organizzare il tuo viaggio viaggiando in autobus da Bangkok a Trat (250- 300 THB). Da Trat, prendi un taxi per il porto di Laem Sook, punto di partenza dei traghetti veloci che portano direttamente a Koh Kood (350 THB a tratta). Oppure prenota il viaggio completo tramite un’agenzia di viaggio di Bangkok con uno o due giorni di anticipo. Un’altra opzione è il pacchetto offerto da Bonsiri Fast Catamarans. L’offerta incluse minibus+traghetto con partenza da Kao San Road a Bangkok alle 5 del mattino. Prezzo: 850 THB (circa 22€).

Durata: 5 giorni
Mese: gennaio
Stagione da evitare: giugno-settembre
Frullati di mango fresco bevuti: 8

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.