Trekking nell’Abel Tasman National Park

by Tanja
Trekking nell’Abel Tasman National Park

La nostra fantastica avventura di trekking nell’Abel Tasman National Park è iniziata a Marahau, il punto d’accesso all’Abel Tasman Coast Track. Era il nostro primo trekking di più giorni e uno dei momenti salienti del nostro viaggio in Nuova Zelanda.

Non sapevamo cosa aspettarci. Alla partenza, circondati da escursionisti super professionali ed equipaggiati, ci siamo improvvisamente resi conto di quanto fossero grandi i nostri sacchi a pelo e quanto imbarazzante fosse avere parti della tenda appese ai nostri zaini. Peso totale: 15 kg per zaino. Tuttavia, era troppo tardi per battere in ritirata e considerando le circostanze, il nostro trekking è stato un successo. Il primo giorno è stato difficile, ma è stata una delle escursioni più belle che abbiamo mai fatto. Il sentiero si fa strada lungo la costa, portandoti dalle calette di sabbia dorata alle rigogliose foreste che si stagliano appena oltre la riva. Questo luogo è un paradiso.

Ecco tutto quello che devi sapere sul trekking nell’Abel Tasman National Park più il nostro itinerario e tanti suggerimenti su come arrivare, cosa indossare e cosa portare!

Trekking nell’Abel Tasman National Park

INFO VELOCI

Nome percorso: Abel Tasman Coast Track
Luogo: Abel Tasman National Park, Nuova Zelanda
Durata: 3-5 giorni
Lunghezza: 60 km
Periodo: Tutto l’anno. Alta stagione: ottobre – marzo,  con picco a dicembre.

TREKKING NELL’ABEL TASMAN NATIONAL PARK: IL NOSTRO ITINERARIO

Situato nell’angolo in alto a sinistra dell’Isola Sud della Nuova Zelanda, l’Abel Tasman National Park è attraversato da 60 km di sentieri escursionistici: l’Abel Tasman Coast Track, una delle Great Walks neozelandesi, ovvero uno dei percorsi escursionistici più belli del Paese e non è difficile capire il perché. Il parco prende il nome da un olandese, Abel Tasman, che scoprì per caso  questo tratto di costa nel 1642.

Ma prima di percorrere l’Abel Tasman Coast Track dovevamo decidere l’itinerario. Il sentiero più popolare inizia a Marahau e termina a Totaranui (il più lontano raggiungibile con il water taxi). Puoi percorrere tutta o parte del sentiero, in entrambe le direzioni. Will e io abbiamo scelto di esplorarne solo una parte e ci siamo avventurati in un’escursione di 3 giorni da Awaroa a Marahau. Ecco come è andata:

Giorno 1: da Awaroa Bay a Bark Bay (13.5 km, 4.5 ore)

Il nostro primo giorno di trekking inizia con una movimentata traversata di 90 minuti a bordo del water taxi che ci portata da Marahau a Awaroa Bay, il punto di partenza del nostro itinerario. Dalla barca avvistiamo alcune foche che giocano in acqua e ci facciamo un’idea della bellezza del Parco Nazionale Abel Tasman. Arrivati a Awaroa Bay inizia la nostra avventura. Non abituati a trasportare zaini pesanti, ci fermiamo più volte a riposare all’ombra. Il percorso ci porta nell’entroterra con una splendida vista su spiagge sabbiose e baie nascoste e dopo 4.5 ore completiamo i nostri primi 13.5 emozionanti e stancanti kilometri di sentiero. Raggiunto il campeggio di Bark Bay nel primo pomeriggio, decidiamo di trascorrere alcune ore di meritato riposo in spiaggia. La sera crolliamo in un sonno profondo con il suono delle onde che si infrange dolcemente a pochi metri dalla nostra tenda.

Trekking nell’Abel Tasman National Park

Giorno 2: da Bark Bay ad Anchorage (8.4 km, 3 ore)

Il secondo giorno, ci svegliamo doloranti ma felici, circondati da un paesaggio da sogno. Una volta smontato e impacchettato il campo ci dirigiamo verso il primo ostacolo della giornata, la marea. Lungo questa costa si hanno le maree più potenti della Nuova Zelanda (fino a 5.2 metri) e arrivare al momento sbagliato in alcuni punti del tracciato può obbligare a lunghe deviazioni o impedire il passaggio per molte ore. Fortunatamente arriviamo all’ora giusta e superiamo facilmente il Torrent Bay Village. Lungo il sentiero ci impattiamo prima in un ponte sospeso di 47 metri e poi nel secondo guado del giorno. Camminando nella sabbia fangosa e umida raggiungiamo la nostra destinazione per la notte: il campeggio dell’Anchorage Bay.

Qui gli spazi sono molto più ampi rispetto a Bark Bay e Will trova subito il posto perfetto per accamparci all’ombra di grandi alberi. L’atmosfera è amichevole, si ride, si suona la chitarra e si condivide la propria esperienza con altri viaggiatori. Verso sera ci dedichiamo a una nuotata rinfrescante nella bellissima baia e a un romantico pasto istantaneo cotto in acqua bollente. Il sole non è ancora tramontato quando iniziamo a sonnecchiare nella nostra piccola tenda, sfiniti dalle avventure della giornata.

Trekking nell’Abel Tasman National ParkTrekking nell’Abel Tasman National ParkTrekking nell’Abel Tasman National Park

Giorno 3: da Anchorage a Marahau (12.4 km, 4 ore)

Il terzo giorno ci siamo svegliati sotto un cielo molto nuvoloso, ma pronti per l’ultimo tratto. Il piano iniziale prevedeva un tour in kayak per tornare a Marahau via mare, ma dopo aver cambiato idea arriviamo al traguardo a piedi. Nel complesso, l’Abel Tasman Coast Track è stato impegnativo, ma con un livello di difficoltà perfetto chi, come noi, è alle prime armi con i trekking di più giorni.

Trekking nell’Abel Tasman National Park

COME VISITARE L’ABEL TASMAN NATIONAL PARK

L’Abel Tasman Coastal Track è una delle Great Walks della Nuova Zelanda. Ci sono molti modi per esplorare il Parco Nazionale: puoi fare escursioni, noleggiare kayak o fare gite in barca. Il sentiero non è circolare, quindi se lasci l’auto in un punto devi organizzare il trasporto per tornare indietro o prenotare un servizio di car relocation che ti fa trovare l’auto al punto di arrivo. Noi abbiamo lasciato la macchina al parcheggio dell’Abel Tasman Aqua Taxi a Marahau, con il loro taxi boat abbiamo raggiunto Awaroa Bay e da lì siamo tornati a piedi al punto di partenza. Il taxi d’acqua non è economico, 47 NZD / persona, ma è l’opzione più semplice. Non dimenticare di prenotare la corsa in anticipo!

DOVE DORMIRE NELL’ABEL TASMAN NATIONAL PARK

Ci sono 4 rifugi e 19 campeggi lungo il percorso, ma vanno prenotati con largo anticipo. Le prenotazioni possono essere effettuate online sul sito DOC o in qualsiasi centro visitatori DOC. Noi abbiamo scelto due dei campeggi più famosi: Bark Bay e Anchorage Campsite, entrambi affollati ma incredibilmente belli. Prezzi: in alta stagione i rifugi DOC dell’Abel Tasman Coast Track hanno un costo di 75 NZD (persona/notte, visitatori internazionali) e i campeggi sono di 30 NZD (persona/notte, visitatori internazionali). Le escursioni giornaliere nel parco sono gratuite. Scopri tutti i prezzi sul sito web del DOC.

Trekking nell’Abel Tasman National Park

COSA PORTARE PER UN TREKKING NELL’ABEL TASMAN NATIONAL PARK 

    • ACQUA. L’acqua filtrata è disponibile presso Anchorage, Bark Bay, Awaroa, Totaranui e Whariwharangi, ma porta abbastanza bottiglie per avere con te almeno 2 litri d’acqua durante il trekking.
    • SCARPONCINI. Fare trekking nell’Abel Tasman National Park è abbastanza semplice, tuttavia ci sono alcune salite impegnative, quindi le scarpe da trekking (a caviglia alta o bassa) sono un must. Importanti anche le scarpe /sandali per attraversare i guadi (ovviamente noi non le avevamo).
    • ATTREZZATURA DA CAMPEGGIO. Sì, lo zaino sarà più pesante: tenda, sacchi a pelo, cuscini, ma ne vale la pena? Assolutamente sì! La maggior parte dei rifugi sono accessibili anche in barca o addirittura in auto, rendendoli dunque mete molto frequentate. Campeggiando, specialmente nei campeggi più piccoli, apprezzerai molto di più la natura e la quiete del parco.
    • CIBO. Fai scorta a Nelson o Motueka e ricordati che non è possibile acquistare cibo o bevande all’interno del parco. Porta anche fornelletto da campeggio, pentolino, posate e tutto il necessario sia per il campeggio che per il rifugio.
    • COSTUME DA BAGNO. L’acqua è piuttosto fredda, anche in estate, ma è anche l’unica “doccia” disponibile e il modo migliore per rinfrescarsi dopo una lunga camminata.
    • SPRAY REPELLENTE/ CREMA SOLARE. La Nuova Zelanda è popolata da enormi comunità di sandflies: le peggiori. Piccoli moscerini invadenti e dalla puntura 10 volte più fastidiosa di quella di una zanzara. Assicurati di portare lo spray anti-insetti più forte che riesci a trovare e una buona crema solare.
    • MACCHINA FOTOGRAFICA. Assicurati di avere abbastanza tempo per fermarti e scattare quante più foto possibili.

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA DEL TREKKING NELL’ABEL TASMAN NATIONAL PARK

Nelson è la città più vicina all’inizio del trekking, a circa 67 km in auto. Qui troverai molti negozi all’aperto che lo rendono il posto perfetto per acquistare l’attrezzatura dell’ultimo minuto e il cibo per i giorni di escursione. Se non hai un’auto a disposizione per raggiungere l’Abel Tasman National Park, puoi prendere l’autobus da Nelson che partendo di prima mattina ti porta a Marahau.

Trekking nell’Abel Tasman National Park

Hai trovato utile il articolo sul Trekking nell’Abel Tasman National Park?
Leggi anche OSSERVARE LE STELLE IN NUOVA ZELANDA e la nostra TOP 5 DI AVVENTURE IN NUOVA ZELANDA!

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.