Cosa vedere a Belfast in 2 giorni

by Tanja
Duke of York

Evitata e dimenticata per oltre mezzo secolo, Belfast in Irlanda del Nord è oggi una meta vivace e interessante sia dal punto di vista storico che artistico! Pub con musica dal vivo tutte le sere, festival di street art, ristoranti stellati, il mito del Titanic. Non solo: Belfast è il punto di partenza ideale per scoprire le bellezze dell’Irlanda del Nord, come il Giant’s Causeway.

Per visitare Belfast la città bastano 2 giorni. Ma il bello si trova a pochi chilometri dalla città dove si stagliano scogliere bianche, campagne verdi che sembrano non finire mai, villaggi di pescatori e paesaggi spettacolari dove sono state filmate molte scene della serie televisiva Game of Thrones. Ma partiamo dalla città e dalle cose da vedere a Belfast in Irlanda del Nord (…Belfast tra l’altro è la città di Will, qui troverai locali autentici e chicche imperdibili)!

Un salto nella storia di Belfast

Ma per capire il presente di Belfast bisogna conoscerne il passato. Un passato di trionfi e declini, successi e sconfitte. Dall’arrivo dei coloni attirati da una città portuale in forte crescita ai bombardamenti della seconda guerra mondiale che, mirando alle navi, distrussero anche gran parte della città. Belfast avrebbe potuto riprendersi, invece fu invasa da un’ondata di odio e violenza portata dalle lotte civili che spaccarono l’Irlanda tra gli anni ’60 e gli anni ’90. I cosiddetti Troubles, i disordini. Unionisti contro nazionalisti, protestanti contro cattolici. I primi determinati a ricongiungersi con il resto dell’Irlanda, i secondi a mantenere i legami politici con Londra. I morti furono migliaia, la città distrutta.

cosa vedere a Belfast

Sunflower

A ricordare il passato di conflitti civili restano i murales politici, l’Hotel Europa – uno degli edifici più bombardati in Europa – e i pub, quelli autentici, con l’ingresso rigorosamente all’angolo e circondato da una gabbia metallica a proteggerlo. Un esempio, il Sunflower all’angolo tra Kent Street e Union Street, riconoscibile per la gabbia di sicurezza sulla porta d’ingresso (reliquia, appunto, degli anni ’80 a Belfast!). La gabbia non più necessaria per ragioni di sicurezza, è stata conservata come parte della storia sociale della città. Il suo calendario di musica dal vivo spazia da serate di Jazz & blues a eventi di musica tradizionale con cornamuse, o meglio Irish Uilleann Pipes!

Cosa vedere a Belfast in due giorni

I murales di Belfast

La storia dei troubles è scritta nei murals di Belfast, una forma di espressione che i suoi abitanti hanno utilizzato per raccontare episodi del conflitto e per esprimere la propria posizione. Le due vie più importanti per vedere i murales sono la protestante Shankill Road e la cattolica Falls Road, ancora oggi divise da uno dei tratti più lunghi delle mura divisorie, le Peace Lines, costruite dal 1971 per dividere le due fazioni. Oggi, solo nelle ore diurne, in alcuni muri sono stati aperti cancelli, per permettere il passaggio da una parte all’altra.

cosa vedere a Belfast

I muri della pace

cosa vedere a Belfast

Murales policiti coprono i muri della città.

Per riconoscere i quartieri basta osservare i colori dei murales: bianco e blu e Union Jack nelle aree protestanti. Verde, bianco e oro in quelle cattoliche. Per raggiungere queste aree periferiche si può usare l’hop-on hop-off sightseeing bus o i tradizionali Black Taxi, che organizzano tour dedicati alla scoperta dei murales più famosi.


Belfast: tour alternativo dei Troubles


Per saperne di più sul passato di Belfast e dell’Irlanda del Nord ti consigliamo uno dei Walking Tours Belfastche abbiamo avuto modo di provare grazie a Turismo Irlanda. Molto interessanti i tour Historic City e Historic Pub! Ma è anche possibile chiedere tour personalizzati come un Mural Tour tra murales politici e street art moderna.

cosa vedere a Belfast

L’artista Conzo Throb suggerisce un nuovo business per le Land Rover blindate – icona della guerra civile in Irlanda – e per i poliziotti, in slang ‘Peelers’.

cosa vedere a Belfast

Murales nella corte interna della Commercial Court, la via dello storico pub Duke of York


Titanic Belfast: il museo

cosa vedere a Belfast

Titanic Belfast

Tra le cose da vedere a Belfast, non può mancare il Titanic Quarter dove un tempo venivano costruite navi maestose come il Titanic. Costruito proprio qui, nei cantieri Harland and Wolff, il transatlantico è diventato famoso per il tragico naufragio del 14 aprile 1912. Con il Titanic Museum, Belfast rende omaggio ai 15.000 uomini impegnati nella costruzione di questo gigante del mare e ai 3.547 passeggeri a bordo del transatlantico. Il viaggio all’interno del museo è intenso e significativo quanto l’edificio stesso. La sua forma è quella di una prua, ma anche quella del ghiaccio di un iceberg. Anche le misure riprendono quelle della nave!


Potrebbe anche interessarti Giant’s Causeway: visitare il selciato del gigante


Cathedral Quarter e i pub

Il Cathedral Quarter, è una delle zone più belle e caratteristiche di Belfast. Gli antichi edifici di mattoni rossi sono stati trasformati in gallerie d’arte, studi di design e locali. Tra street art e musica dal vivo invadono l’intrico di stradine. Da non perdere la Commercial Court, la via dei murales, delle insegne storiche e di due storici pub: il Duke of York con la sua collezioni di whisky, la più grande in Irlanda e il Dark Horse. Al suo interno si trova una delle 10 porte ricavate dal legno dei due alberi del Dark Hedges caduti durante una tempesta e intagliate con le scene del Trono di Spade.

cosa vedere a Belfast
A proposito di pub: nella vicinissima Hill Street, c’è il Dirty Onion che rivendica la sua posizione nel più antico edificio di Belfast. Qui c’è musica dal vivo sette giorni su sette e il grande patio è affollato in tutte le stagioni! A pochi passi si trova il Thirsty Goat e poco più avanti l’eccentrico The Spaniard, in Skipper Street, con il suo tocco spagnolo e un po’ rock. Qui si beve a lume di candela. Specialità rum, con oltre 50 tipi di rum tra cui scegliere. Da assaggiare il Dark and Stormy, un cocktail a base di Havana.

Tra i vecchi ingressi di Ann Street si nasconde Henry’s and the Jailhouse, recentemente aperto, con ottimo cibo e atmosfera rilassante. Un’altra chicca davvero imperdibile è il Kelly’s Cellars al numero 30 di Bank Street, il più antico pub irlandese tradizionale. Non molto è cambiato dal 1720, anno della sua apertura, tra un buon bicchiere di Guinness e uno stufato irlandese – Irish beef stew – fatto in casa! La musica dal vivo qui è una delle migliori di Belfast! L’orgoglioso proprietario parla irlandese, la sua lingua madre. Ed è proprio l’orgoglio a segnare la storia di questo piccolo pub. Nel 1798 un gruppo di rivoluzionari, la Society of United Irishmen, scelse proprio il Kelly’s Cellars come punto di incontro per complottare la prima ribellione contro il governo britannico.

cosa vedere a Belfast

Kelly’s Cellars

Dove mangiare a Belfast

Un’altra cosa da fare a Belfast è assaggiare la cucina tipica irlandese, basata su pochi, deliziosi piatti come l’Irish stew, il fish&chips, le ostriche e ottimo pesce fresco. La colazione perfetta? Un Ulster-Fry con bacon, uova (fritte, strapazzate o in camicia), salsicce, fagioli, pomodori e funghi grigliati, pane – nello specifico soda e potato bread – e burro da spalmare. Molti di questi ingredienti si ritrovano nel Belfast bap, un panino super farcito da provare al St. George’s Market. In questo mercato coperto di epoca vittoriana si possono trovare prodotti tipici, musica dal vivo, artigianato locale e street food locale come hamburger di Angus irlandese, ostriche, baps, brownies e cupcakes, ma anche etnico. Aperto: venerdì 6:00-15:00, sabato 9:00-15:00, domenica 10:00-16:00.

cosa vedere a BelfastUn’istituzione in fatto di brunch è Established Coffee (54 Hill St), nel Cathedral Quarter, che serve solo piatti genuini, abbondanti e tradizionali tra cui eggs benedict and florentine da accompagnare a caffè prodotto localmente.

Mourne Seafood, 34-36 Bank St, è il paradiso per gli amanti del pesce. Il pescato arriva direttamente da Kilkeel, County Down, ed è servito sia cotto che crudo. Le ostriche sono la specialità del locale. Prenotare è essenziale

All’Hotel Bullitt ci siamo finiti per caso. I piatti del suo ristorante, Taylor & Clay, sono davvero deliziosi, ma i prezzi un po’ alti. Dopo cena ci si può dedicare all’assaggio di qualche birra artigianale al Bullit Bar o di un cocktail nel rooftop, Babell.

Sorto all’inizio del 1700 a pochi passi del celebre Albert Clock, McHughs ci è piaciuto per la sua atmosfera accogliente – il luogo perfetto per rilassarsi con una buona birra. Al piano superiore, vengono serviti piatti tradizionali irlandesi rivisitati con un tocco moderno.

cosa vedere a Belfast
Come raggiungere Belfast, Irlanda del Nord

Belfast è raggiungibile con voli diretti Ryanair. L’Aeroporto Internazionale di Belfast è a circa 30 km dal centro e il modo più veloce ed economico per raggiungere la città è l’autobus Airport Express 300, appena fuori dal terminal. Prezzo: 8 £ singolo oppure 11 £ andata/ritorno). I taxi costano dai 34-39 £.

Arrivando a Dublino con Aer Lingus o altre compagnie si può raggiungere Belfast in due ore con l’autobus.

cosa vedere a Belfast

I murales della Commercial Court, Belfast

Per questo viaggio incredibile a Belfast ringraziamo Turismo Irlanda.


Vuoi sapere di più su cosa vedere a Belfast in 2 giorni?

Lascia un commento qui sotto!!

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.