Da Cairns a Brisbane lungo la Pacific Coast

by Tanja

Se stai cercando un’ispirazione per il viaggio di una vita, fai i bagagli e parti subito per l’East Coast australiana! La Pacific Coast che collega Cairns a Brisbane ha tutti i requisiti per soddisfare i tuoi sogni di viaggio. Will ed io abbiamo trascorso 2 settimane esplorando la Pacific Coast, seguendo un itinerario da Cairns a Brisbane, dalle foreste pluviali alle spiagge incontaminate. Se stai pianificando un viaggio da Cairns a Brisbane (o viceversa), questo itinerario on the road di 2 settimane ti darà un’idea delle cose migliori da fare e dei posti migliori dove fermarti lungo il percorso. Spero che lo troverai utile per pianificare il tuo viaggio in auto lungo la East Coast!

➳ Leggi tutto: LA EAST COAST IN 4 SETTIMANE

ITINERARIO DI VIAGGIO LUNGO LA PACIFIC COAST, QUEENSLAND

GIORNI 1-3: Cairns

La piccola città tropicale di Cairns è il punto di partenza per esplorare antiche foreste tropicali, villaggi hippie, cascate nonché la Grande Barriera Corallina, una delle sette meraviglie naturali del mondo che può essere ammirata in tutta la sua bellezza con un volo panoramico di un’ora. Un’opportunità che non capita tutti i giorni nella vita!

Una delle cose da fare a Cairns è una gita di un giorno a Green Island. Questo antico atollo corallino – ha più di 6mila anni – ospita oltre 120 specie di piante indigene, uccelli colorati ed esemplari marini, nonché molti giardini di coralli da esplorare.

A un’ora di auto a nord di Cairns, lungo una delle strade costiere più panoramiche di tutta l’Australia, si trova Port Douglas con la sua splendida Four Mile Beach, completamente circondata da palme. Se ti trovi qui tra giugno e luglio non perderti la possibilità di nuotare insieme alle balenottere minori! A novembre, invece, puoi ammirare lo spettacolo della riproduzione dei coralli.

Itinerario da Cairns a Brisbane

Port Douglas

Poco più a nord si trova un angolo di terra remoto e selvaggio che ospita la foresta pluviale tropicale più antica del pianeta: il Daintree National Park (la sua bellezza ha ispirato il film Avatar). In questa fitta vegetazione si nasconde il Casuario, un grande uccello primordiale e incapace di volare, discendente diretto dei dinosauri.

Itinerario da Cairns a Brisbane

Daintree National Park

Da non perdere all’interno del parco: Cape Tribulation, dove la foresta pluviale incontra la Grande Barriera Corallina, la sabbia argento di Cape Kimberly e lo zip-line tra gli alberi della foresta pluviale. Il parco può essere esplorato in autonomia o con un tour giornaliero.

Lungo le sponde del Barron River – a 27 km a nord di Cairns – si trova il villaggio di Kuranda. In questo villaggio montano, dove il viaggio è tanto spettacolare quanto la meta, una comunità hippie da vita ogni mattina al Kuranda Market. In vendita, oltre ad artefatti aborigeni, prodotti artigianali, creazioni in legno e pelle ci sono anche frutti tropicali, cibi organici e a Km 0. Non mancano musica dal vivo, artisti di strada e cartomanti. Puoi raggiungere il villaggio con la funivia di Skyrail Rainforest e tornare a Cairns con la ferrovia panoramica di Kuranda, che attraversa ponti storici, fitta foresta pluviale, cascate e il Barron Gorge.

GIORNO 4: Mission Beach & Magnetic Island

A due ore d’auto a sud di Cairns raggiungi Mission Beach, il miglior punto d’accesso alla Grande Barriera Corallina che da qui dista circa un’ora in barca. Il Mar dei Coralli qui è calmo – ideale per chi, come me, soffre il mal di mare – ed è possibile organizzare una giornata di snorkelling o diving. Poco più a sud si trova Magnetic Island, raggiungibile in 20’ di catamarano da Townsville. Questo piccolo paradiso, circondato dalla Grande Barriera Corallina, è un mix di spiagge nascoste, natura incontaminata e fauna selvatica tra cui una popolazione di koala. Per osservazione i koala e avere una vista panoramica a 360 gradi dell’isola segui la Forts Walk.

Da provare lo sky-diving sulla Grande Barriera Corallina!!

Itinerario da Cairns a Brisbane

Mission Beach

GIORNI 5-7: Airlie Beach & Whitsunday Islands

Il viaggio continua verso sud. 500 chilometri tra alberi di mango e piantagioni di canna da zucchero fino a Airlie Beach, il punto d’accesso alle 74 isole Whitsunday. Ci sono tanti modi per visitarle, su alcune si può campeggiare, altre ospitano resort di lusso. Noi abbiamo scelto di vederle dal finestrino di un piccolo aeroplano che ci ha portato fino alla Grande Barriera Corallina, sorvolando l’Heart Reef e la bellissima Whitehaven Beach (per il volo panoramico clicca qui!). Il giorno dopo siamo tornati su questa spiaggia di sabbia bianchissima con una gita in barca di un giorno (per la gita in barca clicca qui!). È stata forse una delle parti più belle del nostro viaggio lungo la East Coast australiana!!

➳ Leggi tutto: COME RAGGIUNGERE LE ISOLE WHITSUNDAYS

GIORNI 8 – 9: Bundaberg

Le tartarughe marine mi hanno sempre affascinata. Sia la deposizione delle uova di tartaruga che la loro schiusa sono eventi unici a cui assistere. Durante il nostro viaggio abbiamo avuto la fortuna di assistere alla nidificazione delle tartarughe a Bundaberg! Per assistere a questo spettacolo della natura, contatta il Mon Repos Turtle Centre o vai al Bundaberg Visitor Centre e prenota un tour serale con i ranger che accompagnano piccoli gruppi di visitatori nel luogo dove avviene la nidificazione e raccontano la vita e le abitudini di questi splendidi animali.

Itinerario da Cairns a Brisbane

Mon Repos Turtle Centre

Quando e dove vedere le tartarughe:
novembre – gennaio: le tartarughe vengono a riva per nidificare a Mon Repos
gennaio – marzo: le tartarughine muovono i primi passi verso la riva a Mon Repos
tutto l’anno: si può nuotare con le tartarughe marine a Lady Elliot Island!

GIORNI 10 – 12: Hervey Bay &Fraser Island

Dopo le tartarughe marine, non perderti il passaggio delle balene che ogni anno risalgono lentamente la costa. Hervey Bay è la capitale del whale-watching australiana e il periodo migliore per osservare il passaggio delle balene va da fine luglio e inizio novembre. Da Hervey Bay – così come da Rainbow Beach – puoi anche raggiungere il traghetto per Fraser Island, la più grande isola di sabbia al mondo, dichiarata Patrimonio dell’Umanità.

Per visitare l’isola puoi noleggiare un fuoristrada o partecipate a un tour organizzato che ti porta nelle parti più belle di Fraser Island, come il lago McKenzie. Sull’isola è possibile campeggiare, ma ci sono anche hotel e resorts.

GIORNO 13: Rainbow Beach

Rainbow Beach è un tripudio di colori. La scogliera sfuma dal giallo al verde, con striature bianche e rosse. Il mare va dall’azzurro al blu intenso. La strada per raggiungere Rainbow Beach vale da sola il viaggio. Si passa attraverso la Toolara State Forest, con la sua popolazione di cavalli selvatici, fino ad arrivare al Great Sandy National Park! Per esplorare le strade sabbiose del parco serve un 4×4, si possono noleggiare in paese. Anche parte di Rainbow Beach è percorribile con il fuoristrada, ma serve un apposito permesso acquistabile anche online.

Itinerario da Cairns a Brisbane

Rainbow Beach

GIORNO 14: Brisbane

La capitale del Queensland è l’ultima tappa del tuo itinerario da Cairns a Brisbane. Il viaggio on the road di 2 settimane lungo la East Coast d’Australia è al termine. Da Brisbane partono voli nazionali e internazionali e treni per Sydney, nel caso tu voglia continuare la tua avventura in Australia.


Hai già visitato la East Coast dell’Australia? Ti è piaciuta? Fatemi sapere nei commenti qui sotto! Dopo questo itinerario da Cairns a Brisbane il nostro viaggio è continuato per altre due settimane verso Sydney… Leggi tutti i nostri post per trovare altre ispirazioni di viaggi in Australia!

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.