Itinerario lungo la Causeway Coastal Route

by Tanja
Road trip on the Causeway Coastal Route

L’Irlanda del Nord è la più piccola delle nazioni del Regno Unito, ma non lasciare che questo t’inganni! C’è tanto da fare e vedere in questo paese. Avendo solo pochi giorni di tempo per visitare l’Irlanda del Nord, abbiamo dovuto scegliere attentamente ciò che volevamo vedere. Così, abbiamo deciso di trascorrere i primi due giorni del nostro viaggio a Belfast – capitale e città natale di Will – e di trascorrere un paio di giorni sulla aspra e spettacolare Costa di Antrim. Per scoprire tutte le cose da fare a Belfast, leggi la nostra guida completa!

➳ Leggi tutto: COSA VEDERE A BELFAST IN 2 GIORNI

Itinerario di 2 giorni lungo la Causeway Coastal Route

Durante il nostro viaggio attraverso l’Irlanda del Nord abbiamo seguito una parte della celebre Causeway Coastal Route! La strada si snoda attraverso le colline, seguendo la costa per 243 chilometri. È veramente uno degli itinerari più belli d’Europa, un susseguirsi di ripide scogliere, prati verdi, castelli e villaggi di pescatori.

La prima tappa del nostro road trip lungo la Causeway Coastal Route è il ponte di corda Carrick-a-Rede. Il ponte lungo 20 metri e costruito dai pescatori di salmone 350 anni fa, attraversa l’Oceano Atlantico collegando la costa a una piccola isola. Ondeggia a quasi 30 metri sul livello del mare e offre incredibili viste panoramiche sulla costa irlandese e persino sulla Scozia. Gli ingressi al ponte di corda di Carrick-a-Rede hanno orari prestabiliti, è quindi consigliabile organizzare la visita e comprare il biglietto online.

road trip lungo la Causeway Coastal Route

Dodici chilometri a nord sulla Causeway Coastal Route abbiamo raggiunto il Giant’s Causeway, una meraviglia geologica simbolo della maestosa bellezza dell’Irlanda del Nord. Le 40.000 colonne di basalto sono il risultato di eruzioni vulcaniche avvenute 60 milioni di anni fa. Secondo la leggenda invece, furono i giganti arrabbiati a buttare le rocce nel mare creando questa formazione rocciosa. Scienza o leggenda, tu a quale credi?

Consiglio di viaggio: il Giant’s Causeway è un Sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nonché uno dei luoghi più visitati dell’Irlanda del Nord. Per apprezzare fino in fondo la bellezza di questo luogo visitalo all’alba. Gli autobus turistici da Belfast iniziano ad arrivare poco prima delle 10, ma è comunque meglio arrivare la mattina presto, soprattutto nei mesi estivi. Ci sono anche diversi sentieri escursionistici e imperdibili passeggiate lungo la costa che partono proprio da qui.

➳ Leggi tutto: LA LEGGENDA DEL GIANT’S CAUSEWAY

Un altro momento fantastico per visitare il Giant’s Causeway è al tramonto – non solo perché c’è poca gente, ma anche perché è uno dei posti migliori lungo la costa per vedere il tramonto. Puoi acquistare il biglietto online qui

Lasciato il Giant’s Causeway fermati alle rovine del castello medievale di Dunluce, situato proprio a picco su una scogliera. Sorto su una costa tanto spettacolare quanto precaria, il Castello di Dunluce nasconde una storia che mette i brividi. Era una notte tempestosa del 1639 quando, mentre il conte di Antrim e sua moglie stavano aspettando la cena, la cucina – insieme a tutto il personale – precipitò in mare. Le rovine si stagliano tra prati smeraldo e scogliere lattee regalando ai visitatori una vista mozzafiato, soprattutto in una giornata di sole (purtroppo noi non abbiamo questa fortuna!).

road trip lungo la Causeway Coastal Route

Le scogliere bianche di Portrush – conosciute come Whiterocks – sono state una delle mie tappe preferite. Il clima invernale dell’Irlanda del Nord non era l’ideale per una giornata in spiaggia – e questo lo sapevamo – ma ci siamo fermati comunque e ci è piaciuto molto. Non eravamo gli unici: coppie che passeggiavano con i loro cani, bambini che giocavano e surfisti a caccia di onde con le scogliere di gesso bianco come sfondo. Queste scogliere risalgono tra i 142 ei 65 milioni di anni!

road trip lungo la Causeway Coastal Route

L‘ultima tappa del nostro viaggio nell’Irlanda del Nord è uno dei set della famosa serie tv Il Trono di Spade. The Dark Hedges, una strada di maestosi faggi piantati 250 anni fa da James Stuart per impressionare i visitatori che arrivano a casa sua, Gracehill House. L’origine del nome Dark Hedges è piuttosto spettrale. È stata la nonna di Will, nata e cresciuta a Belfast, a raccontarci la leggenda del fantasma di una donna nota come la Grey Lady che ogni notte vaga per il viale scomparendo una volta raggiunto l’ultimo albero.

road trip lungo la Causeway Coastal Route

Abbiamo passato due giorni fantastici lungo la costa di Antrim prima di tornare a Belfast e salutare la famiglia di Will! Anche se ci siamo divertiti molto, l’inverno non è la stagione migliore per visitare la costa. I giorni sono corti e il clima è freddo, umido e ventoso. La primavera – specialmente da aprile in poi – e l’estate sono il periodo migliore per visitare l’Irlanda del Nord. La natura è rigogliosa e le giornate si allungano.

Valgono una visita: le Glens of Antrim, le valli vicine alla costa, piene di sentieri e cascate (specialmente durante la primavera e l’estate). Altre tappe interessanti sono il promontorio di Torr Head e la Old Bushmills Distillery, che produce uno dei migliori whisky irlandesi dal 1784.

Fai una sosta: al Fullerton Arms, un boutique hotel quattro stelle con cucina tradizionale che da sola vale la visita. L’accogliente pub serve zuppe, stufato irlandese, hamburger e una grande selezione di piatti a base di cozze. A colazione, il Full Irish che ti iniziare la giornata con il piede giusto (e la pancia piena). Il Fullerton Arms si affaccia sul mare e sul porticciolo usato come set per le Isole di Ferro nel Trono di Spade. Ricordati però che il ristorante è molto popolare all’ora di pranzo e si fermano tanti autobus con turisti in gita giornaliera.

Guidare in Irlanda del Nord: come in ogni altro paese britannico, in Irlanda e Irlanda del Nord le auto sono predisposte per la guida a sinistra. La buona notizia è che guidare a sinistra non è così difficile come sembra! Se stai pensando di visitare anche l’Irlanda, ricordati di informare la compagnia di noleggio poiché per passare il confine potrebbero essere applicate delle tariffe aggiuntive e delle coperture assicurative extra. In Irlanda del Nord al momento non ci sono strade a pedaggio!

Un ringraziamento speciale a Turismo Irlanda per questo incredibile viaggio.

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.