USA: 2 settimane on the road

by Tanja

Se esiste un modo per vivere davvero a pieno gli USA, quello è di sicuro l’on the road. Noi siamo partite alla scoperta di una delle zone più aride e calde degli States seguendo un itinerario di circa 2300 km attraverso 4 stati: California, Nevada, Utah e Arizona. Un road trip indimenticabile, che ci ha portate alla scoperta di alcuni tra i parchi più belli dell’ovest degli Stati Uniti d’America.

Questa volta però, lasciato Will a casa, ho preso un volo per L.A. dove ho raggiunto la mia compagna di viaggio, mia mamma, che non vedevo da più di un anno. A Los Angeles, nella città degli angeli, ha avuto inizio e fine il nostro viaggio on the road di 15 giorni negli USA.

Viaggio on the road negli USA: l’itinerario

Los Angeles, California

La metropoli californiana è la terra di Hollywood e della musica, del lusso sfrenato di Beverly Hills e delle iconiche spiagge di Santa Monica e Venice Beach. Per scoprire le vere origine di L.A. facciamo un salto nel quartiere El Pueblo de Los Angeles, dove la città fu fondata nel 1781. Avamposto prima spagnolo e poi messicano, El Pueblo è sede di edifici storici, vivaci mercatini e colorati ristoranti messicani. Giusto il tempo per un paio di selfie con le stelle della Walk of Fame e finalmente si parte per i tanto attesi parchi nazionali.

Las Vegas, Nevada

Prima tappa Las Vegas, Nevada, 430 km a nord-est di Los Angeles (4 ore di auto circa). Un itinerario molto gettonato soprattutto durante il weekend, in cui è possibile rimanere bloccati nel traffico per ore (ergo, se potete viaggiate nei giorni infrasettimanali). Entrare a Las Vegas in auto può rivelarsi molto caotico. Strade a 6 corsie, traffico veloce, poco tempo per orientarsi e pensare. Meglio dare un’occhiata in anticipo all’itinerario per raggiungere il parcheggio dell’hotel – fate attenzione perchè spesso il parcheggio ha un indirizzo diverso dall’hotel. Dopo una serata passata in questa città caleidoscopica, tra canali veneziani, fontane danzanti e casinò, partiamo per un volo in elicottero sul Grand Canyon con Papillon. Dall’alto il contrasto tra la città degli eccessi e il deserto circostante è ancora più evidente. In poco tempo raggiungiamo la Hoover Dam, il lago Mead e subito dopo il versante meridionale del canyon. Sospesi a mezz’aria all’interno di quest’immensa spaccatura della terra sentiamo veramente piccole. E pensare che questo è solo un piccolo assaggio delle dimensioni del Grand Canyon! Partendo dall’aeroporto del Grand Canyon di Tusayan, in Arizona, si può volare nella parte centrale, più ampia e più profonda del canyon. Sarà per la prossima volta!

viaggio on the road negli USA

Las Vegas

Grand Canyon, Arizona

Il nostro viaggio on the road negli USA prosegue e da Las Vegas ci dirigiamo verso Williams (350 km – circa 3.5 ore), lungo la mitica Route 66. Una città dal fascino vintage, che ricorda in tutto e per tutto i tempi in cui la strada era in auge. Da qui, in meno di un’ora, raggiungiamo la destinazione tanto attesa: il Grand Canyon, una delle sette meraviglie del mondo moderno. Abbiamo trascorso giorni a leggere guide, a guardare foto e video, ma niente di tutto ciò sembrava averci preparato alla vista di questa voragine scavata dal fiume Colorado. Sedute sul bordo del canyon guardiamo il tramonto colorare lentamente le rocce e fantastichiamo su quali altre meraviglie ci stanno aspettando lungo il nostro percorso. Il giorno seguente seguiamo il Rim Trail, un percorso che costeggia la South Rim – sponda sud del canyon – fermandoci in diversi punti panoramici tra cui Desert View, il più alto, Buggeln, Grandview Point, Mather Point, Yavapai Point, Hopi Point particolarmente bello al tramonto, Shoshone Point e Hermits Rest. L’ingresso costa 25 $ a veicolo, passeggeri inclusi.

Antelope Canyon, Arizona

Seguendo il fiume Colorado proseguiamo verso nord per 200 km circa (2 ore di auto) e raggiungiamo i pressi di Page, a cavallo tra Arizona e Utah, una zone più belle di tutti gli Stati Uniti. Per millenni vento e acqua hanno eroso la pietra arenaria creando uno spettacolo unico e selvaggio, dipinto da colori surreali: l’Antelope Canyon, un posto che sognavo di visitare da anni. Protetto dalla tribù Navajo, l’Antelope, è visitabile solo con guide Navajo autorizzate. Noi abbiamo scelto un tour fotografico che ci ha portato prima nel più celebre Upper Antelope Canyon, chiamato dai Navajo Tsé bighánílíní, il luogo dove l’acqua scorre attraverso le rocce, poi nel meno frequentato Rattlesnake Canyon che prende il nome dalla forma sinuosa del canyon. Una volta entrate ci ritroviamo circondate da onde di roccia di tutte le sfumature del giallo, arancione, rosso, rosa e viola. Sarei rimasta a fotografarle per ore! I costi variano a seconda del tour scelto.

viaggio on the road negli USA

Antelope Canyon

Bryce Canyon National Park, Utah

Salutiamo Page, facciamo un salto al punto panoramico che si affaccia sulla diga del Glen Canyon poi, lasciandoci alle spalle il Lago Powell, ci dirigiamo verso il Bryce Canyon National Park (200 km, 2.5 ore), una delle tappe più belle del nostro viaggio on the road negli USA. Una volta arrivate veniamo accolte da pioggia e nebbia – certo non le condizioni ottimali per visitare un parco nazionale – ma anche da spettacolari anfiteatri naturali e da un incredibile numero di pinnacoli. La tribù dei Paiute ha fatto di questo luogo la propria dimora e tramite i sentieri che attraversano il parco è possibile seguire le loro orme e addentrarsi nella valle. L’ingresso valido per 7 giorni costa 30 $ a veicolo, passeggeri inclusi.

Leggi il racconto completo sul Bryce Canyon National Park >>

Zion National Park, Utah

È stato amore a prima vista. Un’immensa gola scavata dal fiume Virgin, dirupi che scendono a picco per circa 3.000 metri, rocce dalle tinte rosso brillante, le Lower Emerald Pool, la vista mozzafiato dall’Angels Landing – ben 5 ore di cammino – e le vertiginose pareti rocciose di Wall Street, raggiungibili procedendo nel fiume lungo la Bottom-Up Zion Narrows Hike. Ma a lasciare senza fiato è anche la strada che dal Bryce Canyon porta allo Zion (140 km – 2 ore circa). La Zion-Mount Carmel Highway UT-9 attraversa il parco da ovest a est ed è considerata una delle scenic drive più suggestive del west! L’ingresso al parco valido 7 giorni costa 30 $ a veicolo.

Valley of Fire, Nevada

Ultima tappa naturalistica del nostro viaggio on the road negli USA, la Valley of Fire, a circa 220 km dallo Zion (2.5 ore). Una volta entrate, siamo state travolte da un’esplosione di rocce di colore rosso intenso, spettacolari sentieri e testimonianze dei nativi americani. Da non perdere: l’Arch Rock, la Rainbow Vista, il bellissimo Fire Canyon e l’originale Elephant Rock. Il giro in macchina, no stop, richiede circa un’ora. Per avventurarsi a piedi tra le sabbie rosse della Valley of Fire, ci sono tre facili sentieri: il Mouse’s Tank, 30 minuti con i suoi petroglyph – antiche incisioni su roccia lasciate dai nativi americani, l’Atlatl Rock, 30-60 minuti, pieno di testimonianze antichissime e il White Domes, sentiero che porta a uno dei punti panoramici più spettacolari dell’intera vallata. Più faticoso il Fire Wave Trail, che però ricompensa con una vista incredibile su una distesa di arenaria dalle strisce ondulate rosse e bianche. Ingresso 10 $ a veicolo, passeggeri inclusi.

Un’altra ora d’auto e veniamo catapultate dalla natura arida e selvaggia della Valley of Fire alla realtà frenetica di Las Vegas, ma solo per una notte. Il giorno seguente proseguiamo verso la nostra meta finale: Los Angeles. Concluso il nostro indimenticabile viaggio on the road nell’ovest degli Stati Uniti ci salutiamo nuovamente, per poi dividerci e partire verso due parti opposte del mondo. Per mamma è ora di tornare in Italia, mentre io volo verso la  mia amata Australia.

Come organizzare un viaggio on the road negli USA

Quanto partire 

Quale sia il periodo migliore per un viaggio on the road negli States è difficile a dirsi. Dipende tutto da cosa si vuole visitare. L’ovest degli Stati Uniti è ricca di parchi e di luoghi da scoprire e il periodo migliore per visitarli è da aprile a ottobre, quando il clima mite li rende perfetti per gli escursionisti. Durante il nostro viaggio, ad agosto, abbiamo incontrato temperature piacevoli sia nei parchi, che lungo la costa e un sole rovente nel Mojave Desert e a Las Vegas.

Noleggiare l’auto

Che road trip sarebbe senza un’auto. Noi l’abbiamo prenotata con EasyTerra, un ottimo sito per confrontare i prezzi dei noleggi delle principali compagnie come Avis, Budget, Europcar, Hertz e Thrifty e scegliere il prezzo più vantaggioso. Noi abbiamo optato per ritiro e riconsegna all’aeroporto di L.A. e scegliendo un’auto ibrida abbiamo ridotto le spese di viaggio al minimo! La guida è a destra ed è richiesta la patente internazionale. In alcuni Stati però, tra cui California e Nevada, viene accettata anche solo la patente italiana.

Per prevenire il panico al volante:

  • Nelle strade con almeno due corsie è permesso sorpassare anche a destra.
  • È possibile svoltare a destra in sicurezza anche con semaforo rosso, a meno che un segnale stradale indichi il contrario.
  • Ci si può ritrovare a incroci a quattro vie dove tutti hanno lo stop. In questo caso si dà la precedenza in base all’ordine di arrivo.

Info e consigli per un viaggio on the road negli USA

viaggio on the road negli USA

Harley Davidson!

Prenotare tutto con anticipo

Abituata ai viaggi in Asia, mi sono presentata negli States pensando di trovare di giorno in giorno un motel di fortuna senza troppa difficoltà. SBAGLIATO! Ad agosto la selezione si riduce all’osso e i prezzi si alzano notevolmente. Meglio quindi prenotare con un po’ di anticipo. Stesso discorso vale per il noleggio auto.

L’assicurazione medica

L’assistenza sanitaria in America è ottima, ma davvero costosa e quando dico costosa parlo di cifre a tre zeri. Mai e poi mai partire per gli Stati Uniti senza assicurazione sanitaria (lo dico per esperienza).

Visto

Il modulo ESTA e i visti turistici (a seconda dei casi e della nazionalità del richiedente) possono richiedere qualche giorno di tempo. Invia la richiesta con un po’ di anticipo!

E voi sognate un viaggio on the road negli USA?
Lasciateci un commento!

You may also like

4 comments

Giulia March 13, 2018 - 10:32 am

Che meraviglia di viaggio! I miei hanno attraversato alcuni dei luoghi di cui racconti, nell’ultimo loro viaggio!
Io ti invidio un sacco l’Antilope Canyon!!

Reply
Tanja March 18, 2018 - 4:56 pm

Ciao Giulia! Eh sì, l’Antelope era proprio uno dei miei sogni da sempre e non mi ha deluso! Peccato non aver trovato una giornata di sole perchè i giochi di luce tra quelle rocce devono essere qualcosa di magico! Ad ogni modo lo raccomando anche in una giornata nuvolosa!

Reply
Anna March 13, 2018 - 2:13 pm

L’Antelope Canyon è qualcosa di sensazionale!! è nella mia lista delle 100 cose da fare prima di morire e pure un on the road negli USA credo, quindi da prendere due piccioni con una fava <3

Reply
Tanja March 18, 2018 - 4:50 pm

Assolutamente da fare! Sì, a poca distanza dall’Antelope ci sono tanti altri parchi stupendi e di certo è una delle aree più popolari per un road trip! Non puoi perdertelo!

Reply

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.